estetica

L’estetista si riscopre protagonista della “ripresa”. L’emergenza coronavirus sta segnando i nostri tempi e sta cambiando le nostre abitudini quotidiane. All’indomani del lockdown l’esigenza per gran parte italiani è stata quella di tornare a curare il proprio aspetto fisico e la propria bellezza. In questo contesto straordinario, l’opinione pubblica ha reclamato la riapertura di centri estetici e parrucchieri per riappropriarsi della propria vita. Non a caso l’esperienza della bellezza racconta alla psiche di un possibile risveglio dei sentimenti e la possibilità di rimettersi nuovamente in gioco nelle relazioni.

Mai come in questo caso la figura dell’estetista  ha acquisito maggiore importanza non solo per la cura dell’aspetto fisico ma anche sul piano psicologico. L’estetista è destinata ad avere un ruolo sempre più significativo rispetto al passato, per alimentare il desiderio di bellezza, per superare limiti, sradicare pregiudizi e mostrare le cose per come potrebbero essere.

Per questo nuovo ruolo dell’estetista, sarà importante la formazione delle future professioniste della bellezza secondo percorsi innovativi di coinvolgimento emozionale a 360°. Solo intercettando le esigenze psico-fisiche della cliente le estetiste potranno fare un salto di qualità.

L’Accademia Estélite ha adeguato la propria formazione alle nuove esigenze sociali,, integrando il piano formativo con seminari teorico-pratici ed incontri monotematici, a sostegno delle proprie allieve per favorire l’aspetto psicoemozionale della percezione estetica.

Vuoi conoscere la nostra Accademia? Guarda il nostro video di presentazione…

Voglio maggiori informazioni