Quando si decide di diventare estetista non serve solo scegliere una buona scuola di estetica, ma serve anche approfondire le competenze del mestiere. Prima di iscriversi ad un corso di estetica occorre conoscere la professione e scoprire l’evoluzione futura. Molte estetiste al termine del corso di formazione non immaginano neanche quanti numerosi servizi possono essere richiesti dalle proprie clienti. Dai classici trattamenti corpo e viso, ai servizi manicure e pedicure a cui sia affiancano le più moderne proposte di trattamenti con apparecchiature, epilazione laser, sedute di make- up  e trattamenti abbronzanti fino ad arrivare ai più innovativi servizi di dimagrimento e percorsi benessere (SPA).

Un’ offerta così ampia permette di soddisfare le numerose esigenze della clientela, ma al contempo richiede che il centro e il salone possiedano al loro interno figure esperte e specializzate per ciascun ambito. Rispondere a questa necessità è fondamentale per garantire la massima competenza e professionalità alla clientela arrivando poi a fidelizzarla al proprio salone.

Guardando in particolare al settore unghie e ai servizi manicure, pedicure e ricostruzione che lo caratterizzano , anche questi richiedono nel salone la presenza di una persona specializzata che sia sempre aggiornata sulle novità e sulle ultime tecnologie disponibili. Una figura che conosca i punti di forza e di debolezza del marchio con cui lavora e degli altri principali attori del mercato così da poter rispondere alle curiosità o dubbi della clientela, ma anche per poter indirizzare il salone nella giusta scelta del brand di cui fornirsi.

La presenza  di una figura specializzata non deve essere vista come colei sulla quale dovrà gravare il lavoro del salone e alla quale riservare un’agenda piena di appuntamenti. Tutto il personale dedicato al servizio nail deve essere competente e ben formato, ma è importante che vi sia una persona specializzata che possa essere una guida per le altre operatrici e che possa fornire al salone e alle clienti un valore aggiunto.

L’estetista non può essere brava in tutto e per questo la professione si orienta su professionalità specializzate in ogni singolo settore: onicotecnica, make up artist, massaggiatrice, dermopigmentista, etc..

Per esempio un’estetista specializzata nel settore nails potrà permettere al salone di inserire servizi aggiuntivi e passare dalla sola manicure alla ricostruzione, nail art e fornire una consulenza specifica alle clienti. Diverrà un riferimento per la clientela e per le colleghe, oltre a uno stimolo per il salone a migliorarsi, sperimentare e puntare sempre al meglio nella propria offerta di servizi.

Affidarsi a scuole di estetica capaci di offrire oltre alla formazione estetica anche percorsi di specializzazione può essere una scelta vincente.

CONDIVIDI